Un feedback coraggioso sul mio libro sulla PNL e altre recensioni



Un trainer in PNL di Richard Bandler (lo ero anch'io) commenta coraggiosamente il mio libro (un po') provocatorio sulla PNL (Programmazione Neuro Linguistica) + altre recensioni



Qualche anno fa ho scritto un libercolo dopo che per l'ennesima volta mi erano state poste le ormai consuete domande sulla PNL (Programmazione Neuro Linguistica) disciplina tanto promettente quanto (molte volte giustamente) criticata.

Dopo l'auto-pubblicazione e la vendita durante i miei eventi e seminari, un editore si è dimostrato interessato a renderlo disponibile nelle librerie.


Nel frattempo Amazon mi dava l'opportunità di raggiungere un pubblico più ampio per un libro decisamente non convenzionale sulla PNL intitolato appunto  "Introduzione non convenzionale alla PNL" (ora "Tutto quello che avresti voluto sapere sulla PNL e non ti è mai stato detto").


Dopo tanti feedback sul libro (trovato di ispirazione per molti, per altri un po' troppo articolato per essere solo un libro introduttivo) qualche tempo fa, ricevo a sera inoltrata un feedback molto gradito e sono sorpreso del coraggio dimostrato dall'autore, trainer in PNL della scuola di Bandler (l'altro co-fondatore della PNL assieme a John Grinder e a Frank Pucelik) di esprimere la propria opinione, quando molti altri suoi colleghi mi avevano chiesto l'anonimato sui loro (positivi) giudizi sul libro che sicuramente non lascia indifferente la comunità PNL. Più sotto trovate anche altre recensioni sul piccolo tascabile nonché dei miei commenti.


Complimenti Simone per l'umiltà e il coraggio di dire la tua e di lasciarmi diffondere la tua opinione.


Ecco il testo:


OGGETTO: Grazie dal profondo del mio cuore


Caro Andrea


Noi non ci conosciamo personalmente ma io sto iniziando a conoscere il tuo lavoro.


Tutto d'un fiato e con il cuore a mille ;-) ho appena finito "introduzione non convenzionale alla PNL" e descrivere quello che provo è per me piuttosto difficile.


Non so se è più felicità o amarezza, ma credo che nulla accada per caso e se sono qui a scriverti un "motivo" ci sarà. Scrivo con il cuore, "senza pensare". Voglio ringraziarti pur non conoscendoti. Ho sentito la tua passione per la PNL in ogni parola che hai scritto, credo che di base sia la stessa che ho io. In calce c'è scritto che sono un trainer in PNL, anche un Coach ma credo che forse sarebbe meglio mettere da parte inutili etichette per "ricominciare da zero", forse un pò come hai fatto tu.


Non vedo l'ora di conoscerti a [...]. Non vedo l'ora di vivere una nuova PNL, quella che ho sempre cercato nel profondo del mio cuore. Non vedo l'ora di poter imparare da te, è già successo anche solo scrivendo queste righe "confuse" ma piene del mio cuore.


Tante cose per me oggi cambiano .. ancora una volta, per fortuna!


Grazie dal profondo del mio cuore.


Simone V.


ATTENZIONE:


per chi fosse interessato al libro, metto in evidenza che NON è un libro di tecniche PNL né un libro sulla PNL Nuovo Codice.


Per un acquisto ragionato forse ti possono essere utili due risposte che ho dato a dei lettori non contenti del libro. In fondo riporto anche per completezza dei commenti positivi ricevuti dallo stesso.


In risposta ad alcuni commenti di lettori (spero ben intenzionati e no concorrenti interessati a dissuadere dalla lettura di un libro che mette in discussione quello che si fa in tanti corsi di PNL che nulla ha a che fare con la PNL) ho scritto:


Commenti di Andrea Frausin sul libro


[...] Ho scritto Tutto quello che avresti voluto sapere sulla PNL... con l’intenzione di far conoscere la PNL principalmente nella visione, sconosciuta ai più, di uno dei suoi co-fondatori dr. John Grinder e di fare chiarezza su questa disciplina sulla quale c’è molta confusione. Mi fa piacere sapere, da centinaia di feedback ricevuti, che in buona parte ci sono riuscito, portando contributi nuovi, non presenti in altri testi, anche se qualcuno ha messo in evidenza che forse non è proprio un libro per dei completi neofiti alla materia. Questo testo non è il classico libro di PNL, speravo sinceramente fosse chiaro sia dalla breve descrizione del testo (che trovi nella stessa pagina della tua recensione), sia dal sottotitolo (che tra l’altro era il titolo nella prima edizione uscita nel 2010) “Introduzione NON convenzionale alla PNL”, sia dall’indice, riportato tra l’altro per intero da [...], complimenti per la chiarezza. Ritengo fondamentale che chi va a comprare un libro, sappia di che cosa si tratta, fa parte della mia etica personale. Dai diversi feedback che ho ricevuto negli anni (anche su altri siti) da questo libro sinceramente non ho mai sentito nessuno lamentarsi che sia un testo promozionale (e mi dispiace ti sia sembrato tale), si trovano, da quanto mi hanno detto e scritto (puoi trovare anche sul web diverse recensioni), diversi spunti che, per molti lettori (anche già Master Practitioner e Trainer in PNL) si sono rivelati “illuminanti”. Per chi già “conosce” la PNL il testo può risultare (un po’) provocatorio in alcuni punti, in quanto, proprio sulla distinzione processo/contenuto, mette in discussione buona parte dei programmi (soprattutto “avanzati”) in PNL e molti testi/materiali scritti sull’argomento. Ed è sfidante, lo so per esperienza personale, mettere da parte la conoscenza acquisita per imparare qualcosa che mette in discussione quanto abbiamo appreso, talvolta con grandi sforzi e fatica. Quando John Grinder ha letto il libro, e mi ha detto “aria fresca finalmente” (riferendosi al confronto di questo testo con la mole di libri sull’argomento che semplicemente ripetono o riformulano con parole diverse quello che era già stato scritto), ha anche aggiunto: avrai sicuramente molte persone che ti osteggeranno. E la mia volontà di informare le persone su una disciplina che trovo molto promettente ma che potrebbe scomparire nel nulla, vittima delle sue stesse contraddizioni, mi ha spinto a pubblicare il libro. Come mi sembra chiaramente (chiaramente, come specificatamente?) spiegato nel testo, l’intenzione di inserire esperienze di persone che hanno usato la PNL sia in auto-applicazione che, se esercitano l’attività di coach, in applicazione con altre persone, è quella di avere innanzitutto una prospettiva multipla sulla PNL (in pieno stile John Grinder), al di là delle parole di un libro, esperienze di vita reale, nel “qui ed ora”, non parole che possono essere vuote di significato (pensa ai primi libri di PNL che erano la trascrizione dei seminari, proprio con l’intenzione di avvicinare esperienza e parole, primo accesso e esperienza mediata dal linguaggio). E’, per me, un notevole valore aggiunto del testo. Come avrai notato, chi ha contribuito in quella sezione “alcune testimonianze dei partecipanti”, non ha scritto “bello” o “bravo” o “corso eccellente”, ha raccontato, mettendoci nome e cognome e quindi la faccia (a differenza di molti altri che mettono sigle o pseudonimi), la sua esperienza della PNL e i risultati che ha ottenuto. Il lettore in questo modo non legge i consueti racconti dell’autore che parla di sé e delle sue esperienze, sente voci multiple, legge di esperienze concrete. E questo deve avere, nella mia prospettiva, un ampio spazio. La PNL si impara con l’esperienza, vivendola e praticandola. Come immagino sai, la PNL è prima di tutto, lo ribadisco, esperienza e ho cercato di portare, almeno parte del libro, nell’esperienza in modo che si esca dai vuoti proclami che si leggono tanto nel mondo PNL. Hai scritto: “dovrebbe essere un libro che parla anche del nuovo codice...” mi dispiace per l’equivoco e ti chiedo cortesemente di indicarmi dove trovi scritto che questo libro parla del Nuovo Codice (il tema centrale è la PNL, non la PNL Nuovo Codice). Mi fa piacere tu abbia colto, anche se pare da quanto scrivi che lo sapevi già (sicuramente un privilegiato), che la PNL si basa sul modellamento (descritto per la prima volta in modo esplicito da John Grinder e Carmen Bostic St. Clair in Whispering in The Wind 2001, dopo che per decenni si era ritenuto erroneamente che il modellamento fosse il modellamento analitico, ancora oggi insegnato nella maggior parte dei corsi di PNL, e descritto per la prima volta in italiano, a quanto ne so, nel mio libro) e sulla distinzione processo/contenuto. Di vero modellamento PNL in giro non c’è traccia, molti lo confondono ancora con il modellamento analitico (estrazione ed installazione di strategie). Nota che il modellamento PNL è il vero cuore pulsante della PNL quello che dà origine alle tecniche. La distinzione processo/contenuto non è rispettata (né purtroppo conosciuta) purtroppo nella maggior parte dei corsi e materiali di PNL al mondo (come spesso ribadisce lo stesso John Grinder), sono contento tu la conosca (e mi auguro tu la utilizzi nella tua pratica, è davvero un elemento che, sebbene presente nell’originaria PNL, si è andato a perdere). Aver messo in evidenza questi due aspetti (modellamento PNL e distinzione processo/contenuto), dati per dispersi in larghissima parte del mondo PNL (e ancora di più nella pratica della PNL), è per me motivo di soddisfazione (in quanto sono i due aspetti che realmente distinguono la PNL da altri approcci all’eccellenza umana) ed è qualcosa di non convenzionale, visto che l’argomento non si trova sviluppato in questo modo in altri testi di PNL (molti dei quali purtroppo sono soltanto nominalmente di PNL in quanto trattano di contenuti e non di processi). Per il lettore che si aspetta un manuale con delle tecniche o delle formule magiche suggerisco vivamente di non leggere questo testo. Un suggerimento per chi è interessato a questo testo e ama prendere decisioni basate anche sulle esperienze di altre persone: ci sono tante recensioni di questo libro, o della precedente edizione di questo libro che si intitolava “Introduzione non convenzionale alla PNL”: leggetele e in questo modo avrete una prospettiva multipla della lettura; vi suggerisco inoltre di leggere la presentazione e l’indice, vi darà un’idea dei contenuti per cui saprete cosa state per leggere. Per chi invece ama verificare attraverso la propria esperienza, senza delle “cornici” che potrebbero influenzare la sua opinione diretta, non c’è altra soluzione che leggere il testo che, tra l’altro, è realmente alla portata di tutti.

Buone avventure, Andrea Frausin.


Caro [...], mi dispiace sinceramente il testo non abbia pienamente risposto alle tue esigenze. A scanso di equivoci, per ulteriori lettori del testo, ribadisco che il libro NON è né vuole essere un libro sulla PNL Nuovo Codice ma un testo sulla PNL (si può vedere dal titolo e dalla descrizione) secondo la prospettiva di John Grinder (che condivido pienamente). Ribadisco che la PNL che rappresento nel libro NON è la mia PNL, non avendola io né creata né co-creata, è la PNL nella prospettiva del suo co-fondatore John Grinder al quale questo libro è profondo debitore. Per la differenza tra PNL Codice Classico e PNL Nuovo Codice puoi trovare diversi materiali gratuiti che ho scritto sul web, un'intervista scritta e anche un video con una lunga intervista sul tema. Ottima a mio avviso la scelta di vivere l'esperienza della PNL di Grinder. Buone cose, Andrea Frausin

Altre recensioni


Essenziale per chi vuole sapere cosa realmente è la PNL.

Si propone come "introduttore" di una materia vastissima, facendo bene il suo lavoro andando a toccare quelli che sono i temi principali e dando al lettore una prima infarinata su di essi. Dopo aver letto questo libro pensate di poter sapere tutto sulla PNL? No; Dopo aver letto questo libro sarete in grado di capire cos'è la vera PNL, chi parla di questa affascinante disciplina senza divagare in altri campi, e se vorrete approfondire la conoscenza capire a chi chiedere evitando ciarlatani? probabilmente si.

Consigliatissimo.

Francesco


Un libro per approfondire e capire la PNL, non per imparare qualche tecnica mirabolante; quanti sono gli esperti di PNL che non sono capaci di applicare le tecniche che insegnano su se stessi? Frausin spiega come evitare i falsi guru, chiarisce il concetto di modellamento e fornisce una visione critica della PNL roboante che circola anche troppo sul web e forse per questo darà un po' fastidio. Un libro per chi già conosce la PNL ma vuole capirne di piu' scritto da una persona che ha seguito a lungo entrambi i fondatori della Disciplina e ha scelto un approccio serio ed etico di divulgazione, Umberto


Nuova linfa tra i libri della PNL. Sullo scaffale della mia libreria avevo già molti libri di PNL, alcuni interessanti, altri poco utili. Quando ho visto questo libro ero un po' sciettico poiché ero convinto che la PNL fosse la "PNL" e basta e non sapevo che ci fosse una "PNL Classica" ed una "PNL Nuovo Codice". L'acquisto e la lettura di questo libro mi ha sorpreso e mi ha fatto mettere in discussione me stesso e le molte convinzioni che avevo appreso dopo aver speso tempo e denaro in libri e corsi di "PNL Codice Classico". Le tre cose che mi sono piaciute di più di questo libro sono: 1)Finalmente una spiegazione esauriente ed originale sul modellamento (PNL Modeling) 2)Una descrizione sulla differenza tra Processo e Contenuto (mai trovato in altri libri tra quelli che avevo) 3)Esercizio antitruffa:finalmente uno strumento molto potente e al contempo semplice e minimale in grado di sostituire il Metamodello (funzionale ma complesso da ricordare in tutte le sue sfaccettature). Consiglio la lettura di questo libro sia ai neofiti della PNL (perché vi risparmierete molto denaro che il sottoscritto ha già ampiamente speso a suo tempo) e sia ai conoscitori esperti di PNL in quanto, se disposti a mettere in discussione le proprie convinzioni (cosa molto sfidante), potranno avere un nuovo punto di vista sul mondo PNL. Daniele


Testo agile e di piacevole consultazione, indispensabile per quanti intendano mettere un po’ di ordine nel mare magnum delle proposte di corsi e specializzazioni in Programmazione Neuro-Linguistica. Intento precipuo e dichiarato del volume è definire con esattezza scopo, definizione e campo di studio della PNL.


Andrea ci prende per mano e ci guida passo dopo passo nelle distinzioni fondamentali fra “PNL Codice Classico” [Bandler e Grinder] e “PNL Nuovo Codice” [Grinder], modellamento PNL e modellamento analitico, processo e contenuto, rappresentazioni interne: primo accesso (F1) e rappresentazioni linguistiche (F2) [Grinder-Bostic St. Clair]. Definisce inoltre con chiarezza cosa a rigore possa essere definito PNL e cosa no, come evitare le truffe e come riconoscere la comunicazione “abilmente vaga” (Milton Model) adoperata da alcune società di formazione nei messaggi promozionali o sui siti di settore.


Molto interessante la sezione sulle origini della PNL, con una descrizione dettagliata che fa riferimento a luoghi, tempi e soggetti coinvolti (Whispering in The Wind, Grinder-Bostic St. Clair, 2001). Vengono in breve descritti i primi modelli codificati dai due co-fondatori (Metamodello, sistemi rappresentazionali, Milton Model), si passa poi alla separazione e alla causa legale fra Bandler e Grinder e all’attuale situazione di reciproco riconoscimento e pacata coesistenza.


Il neofita troverà sicuramente interessante la sezione su cosa si possa ottenere frequentando un corso di PNL, potrà farsi una prima idea grazie alle numerose testimonianze inserite ad hoc nel volumetto e potrà facilmente apprendere perché tale disciplina venga spesso definita “un insieme codificato di schemi di eccellenza” e al contempo “un metodo di apprendimento accelerato”.


Un libro per tutti: chiaro, diretto, semplice ed esaustivo al tempo stesso. Da leggere. Donatella


"Oh, ecco un altro libro sulla PNL ! Vediamo cosa si è inventato l'autore per mettere 'non convenzionale' nel titolo".


Questo potrebbe essere l'approccio con cui il potenziale lettore decide di avvicinarsi a questo libro. Forse è stato anche il mio, di approccio.


Beh, un approccio superficiale di tal genere è fortemente sconsigliabile.
Questo è un libro da “maneggiare con cura”.
Le sue pagine sono poche, ma la loro densità si rivela ben presto essere inaspettatamente alta.


L'autore mantiene PIENAMENTE fede al titolo che ha scelto.
Il suo libro è "non convenzionale", in quanto non mi è capitato (almeno per ora) di trovarne altri che fossero interamente dedicati a definire con precisione che COSA E' la PNL e con altrettanta precisione COSA NON E'.
Senza alcun proclama, ma con la solidità dei contenuti che espone e con un’impostazione informale nello stile ma assolutamente rigorosa, Frausin centra l’obiettivo di farsi identificare come “altro”.


La cosa può spiazzare. A me è successo. Mi aspettavo un libro diverso, forse più “omologato”, e invece mi ritrovo con un piccolo saggio scientifico sulla PNL...
Sul momento, ho provato un pizzico di delusione e ho fatto passare un po’ di tempo, mentre rimuginavo dentro di me quanto avevo letto.
Dopo un po’, mi sono chiesto: “Mi è utile ?”
“Certo”, è stata la risposta, "visto che sto cercando di imparare a distinguere la formazione PNL valida dalla ciarlataneria !"


Attenzione, quindi: se cercate “giocattoli” con cui intrattenervi, non li troverete qui.
Niente tecniche pronte all’uso, niente perle di saggezza preconfezionate.
Tutto quello che troverete qui dentro è UNA BUSSOLA, ben costruita e ben tarata.
Se volete orientarvi, non c’è strumento migliore.
Buon viaggio !
Filippo



Puoi trovare una breve presentazione del libro qui:


presentazione di "Tutto quello che avresti voluto sapere sulla PNL e non ti è mai stato detto, introduzione non convenzionale alla PNL"



Dove posso trovare Tutto quello che avresti voluto sapere sulla PNL e non ti è mai stato detto, introduzione non convenzionale alla PNL ?


In edizione cartacea (Uno Editori) nelle principali librerie fisiche e online.


In edizione e-book online su Amazon al link seguente: Introduzione non convenzionale alla PNL


Se aderisci ad Amazon KindleUnlimited (gratis per 30 giorni) puoi leggere l'ebook Introduzione non convenzionale alla PNL gratuitamente


Puoi trovare una breve presentazione del libro qui:


presentazione Tutto quello che avresti voluto sapere sulla PNL e non ti è mai stato detto, introduzione non convenzionale alla PNL



I corsi 2018 in Programmazione Neuro Linguistica della Scuola di Alta Formazione Talenti:


Special Practitioner in PNL con Andrea Frausin, certificazione internazionale Meta International


https://www.talentigroup.it/p/pnl-practitioner/


Premium Master Practitioner in PNL con Andrea Frausin e Frank Pucelik, certificazione internazionale Meta International


https://www.talentigroup.it/p/pnl-master-practitioner/


Original NLP International Trainers Training con Frank Pucelik e Andrea Frausin, edizione 2018-2019, certificazione internazionale Meta International


https://www.talentigroup.it/p/trainer-pnl/



Forse possono interessarti anche i seguenti articoli


PNL, Programmazione Neuro-Linguistica, con una parte dedicata a quanto discusso all'NLP Leadership Summit 2018

http://www.andreafrausin.it/pnl/


La vera nascita della Programmazione Neuro Linguistica


http://www.pnloriginale.it/la-vera-nascita-della-pnl/


Co-fondatori Programmazione Neuro Linguistica: Frank Pucelik, come mai è così poco conosciuto ai più?


http://www.pnloriginale.it/co-fondatori-pnl-frank-pucelik/


Frank Pucelik, oltre 30 anni di silenzio


http://www.pnloriginale.it/frank-pucelik-oltre-30-anni-silenzio/


Frank Pucelik: le peculiarità del suo approccio alla Programmazione Neuro Linguistica


http://www.pnloriginale.it/frank-pucelik-le-peculiarita-del-suo-approccio-alla-pnl/


PNL accreditata con standard di livello universitario (di Andrea Frausin)


http://www.andreafrausin.it/pnl-accreditata-con-standard-di-livello-universitario/


Le vere origini della PNL (di Andrea Frausin)


http://www.andreafrausin.it/le-vere-origini-della-pnl/ 


Wired Italia e la PNL


http://www.andreafrausin.it/wired-italia-e-la-pnl/


PNL, Berlusconi e Movimento 5 Stelle: PNL e politica


http://www.andreafrausin.it/pnl-berlusconi-e-movimento-5-stelle-pnl-e-politica/


Le bufale di quale Programmazione Neuro Linguistica


http://www.andreafrausin.it/le-bufale-di-quale-programmazione-neuro-linguistica-pnl/


Il coaching in Italia: cosa devono sapere i clienti, gli aspiranti coach e i coach


http://www.andreafrausin.it/il-coaching-italia/

Vedi i dettagli
Esaurito